ABOUT

 

 

 

  Milano Playwriting Festival

ha avuto 3 edizioni: 2015, 2017 e 2018. E’ stato un  progetto educativo ed artistico il cui obiettivo era quello  di rafforzare la cultura della scrittura teatrale in Italia partendo dalle nuove generazioni in vari modi: lavorando con le scuole di recitazione e le scuole secondarie con proposte che univano la nuova scrittura di affermati drammaturghi alla recitazione degli adolescenti; coltivando tra gli adolescenti  nuovi talenti nella scrittura  attraverso workshop e messinscene dei loro testi; avvicinandoli alla lettura  di un giornalismo di qualità per stimolare la loro curiosità e la qualità delle loro storie.

Partners:

 

FinboroughLogoblackandredFormat2

Logo_gogol_Ostello(1)

logo-comune-milano-300x200

 

logo-sarpi-1

 

 

Hanno collaborato:

 

Thanks-2015

 

 

Numeri ottenuti nelle 3 edizioni del Festival:

 

  • + 400 adolescenti partecipanti a progetti di recitazione e scrittura

  • 37 scuole di teatro/ superiori italiane

  • 22 progetti di alternanza scuola/lavoro sulla scrittura drammatica e l’informazione

  • 11 workshop di drammaturgia

  • 4 spettacoli in prima mondiale e 8 prime nazionali

  • 6 regioni italiane coinvolte.

  • 12 locations a Milano

  • 29 spazi teatrali in Italia.

  • 1 live acting role play

 

Scopri di più:

 

  • Finborough Theatre: prestigioso teatro di nuova scrittura londinese, è stato partner del festival sin dalle origini. La sua partnership ha dato agli studenti del festival importanti occasioni d’incontro con alcuni dei più interessanti drammaturghi inglesi, imparando dalla loro esperienza, scoprendo i loro lavori e permettendo di confrontarsi con il loro approccio artistico attraverso workshop ed incontri.

  • Gogol’Ostello: luogo  culturale  controtendenza di Milano, ha ospitato sin dall’inizio molte delle iniziative di MILANO PLAYWRITING:  dal gruppo di lettura drammatica per professionisti, ai workshop di drammaturgia per adolescenti,  ad incontri con drammaturghi internazionali e anteprime di nuovi testi

  • The Economist: progetto di scrittura creativa del 2016/17 partendo dalle notizie del prestigioso magazine inglese (scopri)

  • New Views: nel 2018 i nostri adolescenti hanno beneficiato dei materiali del National Theatre di Londra per il loro programma di scrittura (scopri)

  • Jane Wainwright  (Royal Court Young Writers Programme):  nel 2015 Jane ha guidato un programma di scrittura per giovani drammaturghi italiani ed inglesi (link video) e 150 ragazzi hanno messo in scena 4 suoi testi al Festival (link video).

  • Sarah Page (Royal Court Young Writers Programme): Sarah ha scritto su commissione un testo che 180 ragazzi  hanno messo in scena nel 2017  (foto videoconferenza - video lab scrittura creativa).

  • Carmen Nasr: vincitrice del Channel 4 Playwriting Programme 2016, ha portato Dubailand al Festival (foto spettacolo/incontro)

  • In-Sook Chappell: drammaturga sudcoreana vincitrice del Verity Bargate Award, ha portato P’yongyang al Festival.

  • Moira Buffini: candidata all’Olivier Award  per Handbagged, di cui abbiamo presentato un estratto al Festival insieme ad una videoconferenza con l’autrice.

  • Luke Owen: vincitore del Papatango Prize con Unscorched, presentato al Festival 2015 con un cameo dell’autore.

 

Contattaci: 

 

info@playwriting.it

 

MPF senza '15 trasp

un progetto a cura  di:

Associazione Culturale Milano Playwriting Festival